Marketing territoriale: la Liguria chiama i tour operator internazionali per promuovere le eccellenze

TerrAgir3, progetto europeo finanziato dal Programma Italia – Francia Marittimo, mostra i risultati e punta traguardi internazionali capaci di collegare il “brand Liguria” ad altri due continenti del mondo: Washington DC per l’America e Sydney per l’Oceania.

Alla manifestazione d’interesse aperta da Regione Liguria hanno già aderito importanti tour operator per promo-commercializzare le esperienze certificate “Green & Blue” di riscoperta del territorio, valorizzando l’offerta di agriturismi, fattorie didattiche e aziende ittiche.

L’avviso pubblico, tuttora in corso, è rivolto agli operatori di intermediazione turistica per prepararsi all’avvio della stagione post Covid e anche per destagionalizzare le presenze. La partecipazione alla manifestazione d’interesse è gratuita e volontaria. Tra le diverse facilitazioni permetterà al tour operator l’accesso esclusivo a un Book digitale (in italiano, francese ed inglese) per scegliere agevolmente le esperienze che potranno essere veicolate in pacchetti turistici online.

Il progetto, realizzato da Regione Liguria, con partner il Consorzio per la Tutela dell’Olio extra vergine di Oliva DOP Riviera Ligure, in collaborazione con Liguria International, Liguria Digitale e il Sistema Camerale ligure (Unioncamere, Camere di Commercio di Genova e delle Riviere, Aziende speciali delle Camere di Commercio) si avvale anche del supporto  dell’Agenzia Regionale per la Promozione Turistica In Liguria, già impegnata nel promuovere l’intera offerta turistica della regione attraverso il progetto “Liguria Experience”, con l’obbiettivo di sviluppare un progetto di turismo esperienziale a 360°.

“Liguria Experience” è una importante iniziativa di  supporto allo sviluppo del prodotto turistico a sostegno degli operatori regionali, già attiva dal 2020 e orientata all’individuazione delle experience presenti sul territorio, che si è concretizzata con la realizzazione di un  sito dedicato,  www.experienceliguria.agenziainliguria.com in cui sono raccolte e catalogate tutte le esperienze e attività che si possono realizzare in Liguria, dal turismo attivo, all’enogastronomia, dalle visite guidate ai corsi di cucina e laboratori, da proporre ai turisti che sentono la necessità di vivere esperienze uniche e autentiche in un territorio naturale, con un ricco entroterra a due passi dal mare.

“Regione Liguria ha lavorato per oltre due anni con investimenti pari a 276mila euro – spiega il vice presidente e assessore regionale all’Agricoltura, al Marketing e alla Promozione Territoriale Alessandro Piana – creando una rete di aziende selezionate e certificate per l’alta qualità delle proposte, che hanno la capacità di offrire uno storytelling della Liguria autentico, digitale, al passo con i tempi e con le aspettative dei visitatori sempre più esigenti, vale a dire alla ricerca dei valori che connotano la zona, rispettosi del genius loci e inclini alle offerte di personalizzazione dei servizi. Il progetto TerrAgir 3, iniziato con il mio predecessore Stefano Mai, si è concluso a febbraio, ma il database delle offerte resta aperto, in costante aggiornamento, perché il nostro obiettivo rimane quello di coinvolgere e supportare nuove aziende, affinché emerga tutto il loro potenziale. Promuoveremo le aziende agricole e le loro esperienze online sui social, sui siti web istituzionali e tramite l’App ‘La mia Liguria’, ma anche attraverso il contatto diretto con blogger, influencer, tour operator italiani e stranieri.”.

Per ulteriori informazioni:

www.terragir.it

www.experienceliguria.agenziainliguria.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *