Genova e la Spianata di Castelletto: una veduta sulla poesia di Genova

Perduti tra i vicoli della vecchia Genova cantati da De Andrè, descritti da Dickens, Paul Valery e da altri scrittori che nel corso dei secoli hanno tentato di cogliere l’anima della città, tra palazzi dei Rolli ricolmi di opulente ricchezze e riconosciuti dall’UNESCO come patrimonio dell’Umanità, si sale in Piazza Portello, sull’ascensore di Castelletto, e da lì si arriva in cielo!

“Quando mi sarò deciso di andarci, in paradiso ci andrò con l’ascensore di Castelletto” scriveva il poeta Giorgio Caproni. Si esce dall’ascensore e Genova si trova proprio lì, davanti ai vostri occhi, così complicata nel suo groviglio di strade e di sali e scendi, mai banale: all’orizzonte il porto con le sue gru e le sue navi, sfondo ideale per i tetti d’ardesia della città vecchia, come “un mare in burrasca pietrificato” come recitano i versi scritti da un altro grande poeta ligure del Novecento, Camillo Sbarbaro. Spianata, come la chiamano i genovesi, si configura come il palcoscenico più romantico per le coppie di giovani innamorati: lì potrete scambiarvi baci appassionati alla luce del tramonto, ascoltare una romantica canzone abbracciati al vostro amore o sognare ad occhi aperti con lo sguardo rivolto verso l’azzurro del mare.

I genovesi vanno in Spianata Castelletto per ammirare una città misteriosa ed inestricabile: dall’alto però tutto appare più comprensibile e la sua bellezza diventa più chiara. Il panorama spazia da Levante a Ponente, la Lanterna, il simbolo della città, si può toccare quasi con un dito, e le ville di Albaro si illuminano di rosa al tramonto.

Boccadasse, antico borgo marinaro in piena città, si intravede appena e pare richiamarvi ad una pausa dalla frenesia e ad una immancabile visita ai suoi romantici ristoranti sulla famosa spiaggetta di sassi.

Genova offre angoli nascosti e romantici che possono essere colti solo dall’occhio attento e paziente dei viaggiatori e degli innamorati.

Dalla Spianata di Castelletto potrete ammirare anche i campanili delle antiche chiese, la Torre Grimaldina e il Palazzo Ducale, la Cattedrale di San Lorenzo, gli stretti caruggi che portano verso il porto in cui potrete perdervi tra botteghe, tesori nascosti, antiche chiese e ristoranti da scoprire.

Per vivere il lato romantico di Genova scopri Love me in Liguria (http://www.lovemeinitaly.com/category/destinazioni/love-me-in-liguria/)