#lamialiguria: estate dei red carpet

Andare alla scoperta della Liguria passeggiando sul tappeto rosso: questa estate il red carpet accoglie i visitatori in Liguria regalando emozioni da star                              

Genova, 26 luglio 2017 – Sarà un’estate da star quella che attende in Liguria turisti e abitanti, pronti per essere accolti da 27 tappeti rossi stesi in 32 Comuni da Ponente a Levante, per un totale di quasi 50 chilometri di passerella. Sulla scia del successo ottenuto dal Red Carpet del Guinness dei primati tra Rapallo e Portofino, visitato da decine di migliaia di persone e che ha fruttato una visibilità straordinaria all’iniziativa e a tutto il comprensorio, prende il via “La Liguria dei Red Carpet – Emozioni da Star.

Di seguito i prossimi appuntamenti e le destinazioni protagoniste, con i tanti venti che segneranno l’arrivo del red carpet in ciascuna località:

COGOLETO (GE) | inaugurazione 27 luglio        

Cogoleto, con le sue lunghe spiagge ampie e ben attrezzate, la pista ciclabile lungo la costa e l’eccellenza del Golf Club Sant’Anna. Arrivati a Cogoleto, rimarrete colpiti dalla passeggiata, sempre assolata, accogliente e panoramica. Tantissime le spiagge: libere e con molti stabilimenti recentemente rinnovati.

Nel centro, tra una focaccia e un gelato in piazzetta, scoprirete la casa che ha dato i natali a Cristoforo Colombo. Un bellissimo restauro di archeologia industriale ha dato nuova vita ad un’antica fornace di calce, la Fornace Bianchi, la prima in Italia visitabile anche internamente. E’ stato creato un percorso turistico nel centro storico che racconta attraverso formelle di ceramica, l’importanza di questa produzione che arrivò a fornire la calce per le fortificazioni di Calvi in Corsica e per Palazzo Ducale a Genova.

A pochi minuti da Cogoleto è sorto il Golf Club Sant’Anna, in località Lerca, un percorso a diciotto buche che gli esperti reputano uno dei più bei campi d’Europa. Dall’entroterra di Cogoleto partono moltissimi sentieri per il Monte Rama e il monte Beigua da percorrere a piedi, a cavallo o in MTB.

Evento: 27 luglio 20:45. “Una notte in Fornace” per una festa da star. Il red carpet arriva anche a Cogoleto. Due forni integri e spazi di lavoro, la pesa, le vasche e il deposito di coccio pesto: per l’occasione tutto ciò sarà visitabile al chiaro di luna. Il sito di archeologia industriale della Fornace Bianchi apre infatti per visite serali, giovedì 27 luglio dalle 20.45.

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2uB3spP

 

LERICI (SP) |  inaugurazione 27 luglio

 Perla della Riviera di Levante, è affacciata sul Golfo dei Poeti, al centro di una piccola insenatura dominata da un promontorio su cui si erge il Castello (del 1152), oggi sede del Museo geopaleontologico.

Nei pressi della passeggiata ci sono numerose spiagge dorate e sabbiose che meritano da anni la Bandiera Blu. In direzione La Spezia, oltre la Venere Azzurra, si trova la frazione di San Terenzo con un Castello del 1400, Villa Marigola immersa nel verde del parco, un Golf Club vista mare, Villa Magni che ha ospitato P.B. Shelley, Mary Shelley e Lord Byron.

Fa parte del territorio comunale anche la splendida frazione di Fiascherino, con le sue bellissime spiagge e la rigogliosa natura. Proseguendo verso Montemarcello, superata Fiascherino si raggiunge Tellaro, piccolo borgo di pescatori che fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia. Il comune fa parte del Parco naturale regionale di Montemarcello-Magra.

Fra gli eventi, ogni primo sabato di luglio si celebra la Festa di sant’Erasmo, patrono dei naviganti: una grande processione notturna nella baia illuminata con migliaia di lumini. La statua è trasportata per le vie del borgo e poi a bordo di un traghetto scortato da numerose barche viene condotta a Tellaro e San Terenzo. Al termine della processione fuochi artificiali.

 Evento: 27 luglio ore 19:30. In concomitanza con l’evento “VIBRAR cantando 2017 – musica contro ogni forma di violenza”, protagonista la cantautrice spezzina Jenny Fumanti, #lamialiguria estate inaugura il red carpet.

Il tappeto rosso abbraccia il borgo di pescatori con un percorso panoramico che accompagna il visitatore in un viaggio fra le emozioni, per l’occasione, da star: la partenza è prevista da Piazza Mottino, poi si sale verso Via del ghetto, attraversando l’antico borgo arroccato sulla collina per arrivare in Piazza San Giorgio, ai piedi del Castello Monumentale di Lerici, esempio di un glorioso passato.

In questo contesto si darà il via al contest fotografico a caccia dell’immagine più suggestiva con l’hashtag #lericiredcarpet. il 9 settembre al Castello è prevista la premiazione dei primi tre classificati.

Per maggiori informazioni:  http://bit.ly/2uwUpYt

 

GIUSTENICE (SV) | inaugurazione 28 luglio

 Tra i resti dei castelli e antichi luoghi di giustizia, un borgo che rievoca e rinnova tradizioni, partendo dalla preistoria

Pittoresco borgo nella valle segnata dal torrente omonimo. Nasce come villaggio dei Liguri Ingauni e ha una storia legata ai vescovi di Albenga. Le sue origini preistoriche si scoprono nelle suggestive grotte degli Scogli Neri e del Buco delle Conche. Proseguite il viaggio nel tempo lungo la riva sinistra del torrente, a San Lorenzo, dove troverete l’antico tribunale, un sedile scavato nella pietra. Salite quindi a San Michele, in posizione dominante, tra i resti di un castello millenario. Qui i capitoli medievali ritornano in vita durante il “Pallio dei Carri”, una rievocazione delle battaglie animata da banchetti gastronomici e spettacoli in costume.

 Evento: 28 luglio ore 20. L’inaugurazione sarà segnata dalla rassegna ‘Luglio medievale’ a cui seguirà una cena medievale. Il red carpet attraversa il centro storico del paese offrendo ai visitatori la possibilità di immergersi nell’atmosfera ricca di storia del luogo, tra i resti dei castelli e gli antichi luoghi di giustizia.

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2uB7Mp7

                                                               

 VARESE LIGURE (SP) | inaugurazione 30 luglio

 Varese Ligure è uno dei centri storici più antichi e meglio conservati dello Spezzino. Da vedere il Borgo Rotondo, concepito nel medioevo come sistema di difesa. Il piano edilizio si deve ai Fieschi, famiglia che ebbe il suo feudo a Varese.Per la sua tipologia il Borgo richiama la struttura di altri abitati medioevali della zona, raccolti attorno a un piazzale circondato da portici, sotto i quali si trovavano i magazzini. Parte dal centro storico di Varese Ligure e va verso il passo di Cento Croci il cosiddetto percorso napoleonico, uno dei tanti itinerari della zona. Dal paese si corre lungo strade mulattiere che tagliano splendidi prati con le mucche al pascolo, fino ad arrivare a case Langasco e alla Colonia del passo Cento Croci. Per i buongustai la zona è un paradiso. Molti i piatti, realizzati con pochi ingredienti disponibili: dalle lasagne al sugo di porri, alle tagliatelle con fagioli e zimino, oltre ai crosetti, alle tomaxelle ai cuculletti (crocchette di patate). Molto usata la farina di castagne: per il castagnaccio e le tagliatelle.

 Evento: 30 luglio ore 18.  Il percorso del tappeto rosso, verrà inaugurato  con una fiera con prodotti locali, si snoda lungo le vie del paese, in un viaggio nella storia della famiglia Fieschi. La partenza è dall’Archivolto Lanfrino, poi subito oltre il torrente Crovana sul Ponte di Grecino, struttura a un’arcata realizzata nel 1515. Da lì si imbocca l’omonima via in direzione di piazza Angela Gotelli. E poi lungo le vie Mola, Portici e Rossignotti per giungere in piazza Fieschi. Poi di nuovo in via Portici fino a piazza Vittorio Emanuele: quindi, finalmente, in piazza Castello, all’ingresso di Borgo Rotondo, la cittadella fortificata voluta dai Fieschi che proprio a Varese Ligure avevano il proprio feudo.

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2tCZLyp

 

AMEGLIA (SP) | inaugurazione 31 luglio

Ameglia è la perfetta metafora della Liguria: mare e colina sono tanto attaccati che il turista rimane sorpreso. E naturalmente felice di poter scegliere. Così Ameglia paese sorge su una collina che domina la valle del Magra: si sviluppa attorno al suo castello e alla torre circolare; da vedere anche la pieve di San Vincenzo e l’oratorio dell’Assunta. Portesone era un villaggio pastorale dalle case di pietra: si trova tra Tellaro e Ameglia rappresenta un museo a cielo aperto.

A due passi Fiumaretta, località balneare con spiagge sabbiose come quelle di Punta Bianca e Punta Corvo. E poi Bocca di Magra, villaggio di pescatori, divenne nel corso del tempo una località turistica che attirò nel dopoguerra pensatori e scrittori come Montale, Pasolini, Einaudi, Vittorini e altri. Oggi sono presenti diverse darsene per la nautica da diporto e servizi di charter nautico.

La costa è spettacolare: si estende dalle spiagge di Marinella di Sarzana fino alle rocce e agli scogli di Tellaro. Proseguendo verso il Golfo dei Poeti, in barca o per impervi sentieri, si trovano all’interno del Parco di Montemarcello Magra la spiaggia di Punta Bianca, sull’estremità meridionale del Caprione e più avanti la spiaggia di Punta Corvo, una distesa di sabbia e ciottoli scuri.

Evento: 30 luglio ore 21:30. Il red carpet giunge fin qui, snodandosi per le viuzze del centro con l’intento di valorizzare la storia del borgo e il suo patrimonio architettonico, come la torre circolare del 1286 e la chiesa seicentesca, fino ai limiti del centro abitato dove la vista si apre su uno dei panorami più suggestivi del territorio. In concomitanza con l’inaugurazione del red carpet, lunedì 31 luglio (ore 21.30), si svolge in Piazza Pertini a Fiumaretta l’incontro “In piazza con Paolo Del Debbio”.

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2tZ9KO2

 

FINALE LIGURE (SV) |  inaugurazione 5 agosto

Finalborgo è stata per secoli una grande capitale e lo si percepisce già da lontano, laddove si erge Castel Gavone e la grandiosa torre dei Diamanti.

Se lo saprete ascoltare, Finalborgo e il suo castello vi racconteranno di un passato di guerre di potere, di sconfitte e di ricostruzioni, patrimonio oggi di cultura e buon vivere.

Tra i Borghi più belli d’Italia, per il suo centro storico medievale perfettamente conservato, fu capitale del Marchesato Del Carretto dal XIII sec. Sempre tormentato da guerre con Genova e assalti saraceni, venne circondato da imponenti mura tutt’ora ben conservate e visibili. La sensazione che ancora oggi si ha camminando tra le botteghe, le logge e le piazzette animate da bar e trattorie, è un senso di accoglienza e protezione come si doveva respirare molti secoli fa.

A metà agosto per quattro giorni durante la festa Viaggio nel Medioevo questa sensazione diventa realtà e il borgo si trasforma in un vero e proprio villaggio medioevale, con tanto di moneta (finarino), cavalieri e dame, l’imponente castello illuminato nella notte: una delle rievocazioni storiche più partecipate e riuscite della Liguria.

Passeggiando nelle vie del Borgo si può curiosare nelle 6 botteghe artigiane che hanno creato il marchio di qualità “Fatto a mano FInalborgo” per scoprire i vari prodotti artistici: gioielli in resina, arti del fuoco, sculture, decorazioni, ceramiche, monili in macramè.

Frequentato tutto l’anno, Finalborgo si è anche creato una fama internazionale per gli appassionati di mountain bike e free climbing. E’ sede di importanti eventi tra cui il Festival dell’Inquietudine e il Salone dell’Agroalimentare che si svolgono nel complesso monumentale di Santa Caterina, un gioiello da visitare.

 Evento: 5 agosto ore 18. Il red carpet di Finalborgo collega due dei quattro storici accessi al borgo che fu capitale del Marchesato Del Carretto dal XIII sec.: Porta Testa e Porta Reale. Il percorso si snoda per tutta via Nicotera, inoltrandosi tra le botteghe, le logge e le piazzette animate da bar e trattorie fino all’intersezione che conduce a Piazza Garibaldi fino a Piazza del Tribunale.

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2v7thRr

 

COSSERIA  (SV), inaugurazione 20 agosto

Resti di castelli, solenni come i paesaggi di carattere agroforestale, dove vivere esperienze sportive a contatto con la natura. Antica Castra Ferrea o Crux Ferrea, teatro di importanti battaglie per la sua posizione di controllo sul valico di Montecala. I resti del castello sono dominati oggi dal verde, che caratterizza itinerari storico-naturalistici verso i luoghi della battaglia napoleonica. Vi aspettano luoghi sacri di valore artistico come la chiesa parrocchiale dell’Immacolata Concezione con affreschi quattrocenteschi, angoli bucolici in una natura dal sapore agro-forestale e il castello di Quassolo dei Piantelli. Un paesaggio che lascia spazio anche allo sport, tra escursioni in mountain bike e gite a cavallo.

Evento: 20 agosto ore 18. Un lungo tappeto rosso fra resti di castelli e scorci mozzafiato, per passeggiare a contatto con la natura sentendosi una star. L’inaugurazione è prevista per domenica 20 agosto: una sfilata di moda, proprio come su ogni red carpet che si rispetti. Dopo aver ripercorso la storia del ciclismo del XX secolo nell’ex scuola elementare sede oggi del Museo della Bicicletta, seguendo il Carpet si arriva alla Chiesa Parrocchiale Immacolata Concezione, di origini remote e Monumento Nazionale dal 1910, fino ad arrivare al monumento dedicato alle donne della scultrice italo-argentina Noemi Sanguinetti.

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2uB2BWg

 

Scarica qui il PDF