BuyLiguria, l’asset vincente nel mercato del turismo

Dall’11 al 16 ottobre, 39 buyer internazionali ospiti di Agenzia “In Liguria”. I  buyer invitati sono arrivati dai mercati europei ed extraeuropei più importanti o potenzialmente in grande crescita: Austria, Canada, Finlandia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia, Russia, Svezia, Svizzera, Ucraina, Gran Bretagna e USA.

Dopo il primo meeting al TTG di Rimini,  gli ospiti stranieri sono arrivati a Genova l’11 ottobre per iniziare un tour tra le bellezze della Liguria: il 12 ottobre sulla Riviera di Ponente con tappe a Sanremo e Finalborgo, il 13 ottobre tra le bellezze di Genova, in occasione del secondo appuntamento dei Rolli Days e il 14 ottobre sulla Riviera di Levante con barra dritta su Camogli, Portofino, Santa Margherita Ligure e chiusura a Sestri Levante.

La giornata più importante dal punto di vista del business è stata il 15 ottobre con il workshop B2B, in cui i buyer hanno incontrato più di 50 operatori liguri, tra cui strutture ricettive, tour operator, imprese di autonoleggio e trasporti marittimi.

«Gli operatori internazionali che prendono parte a BuyLiguria quest’anno sono in numero superiore rispetto agli anni precedenti. Ciò significa che abbiamo fatto e stiamo facendo un ottimo lavoro di promozione della Liguria nei mercati esteri e il fatto che oltre il 50% dei turisti siano stranieri dimostra questo trend» – afferma Gianni Berrino, assessore regionale alla Promozione Turistica e Marketing territoriale.

Per Pier Paolo Giampellegrini, Commissario dell’Agenzia «Il mercato globale del turismo è sempre molto competitivo, ma la Liguria ha le carte in regola per continuare quella crescita che, soprattutto sul versante del turismo straniero, sta andando avanti da tempo. Paesaggi unici, possibilità molteplici di turismo outdoor, capacità di stare sul mercato 12 mesi all’anno, l’appeal della nostra cultura e dell’arte e l’enogastronomia che per noi rappresenta un punto di forza. Le nostre potenzialità ovviamente non sono sufficienti senza una forte campagna di promo commercializzazione e con BuyLiguria riusciamo a portare i potenziali acquirenti dei pacchetti vacanza direttamente a casa nostra. Per quanto riguarda la scelta dei mercati di riferimento, come si evidenzia dall’elenco e dalle nazionalità dei buyer, abbiamo privilegiato un rafforzamento di quelli tradizionali da cui originano i flussi turistici più consistenti abbinati ai Paesi dell’Est Europeo, a Usa e Canada che hanno porzioni di mercato interessante e clienti con alta capacità di spesa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *